Tag Archives: tutorial

Tutorial: la bomboniera foulard per la laurea

23 Feb

Due lettrici, Martina e Carmela, mi hanno chiesto un’idea per la bomboniera della laurea che vorrebbero realizzare con un foulard.

A mio parere, una bomboniera di dimensioni così ridotte contenente solo i cinque confetti, risulterebbe appesantita dai classici nodi utilizzati per i furoshiki, meglio quindi solo qualche piega ed un nastrino.

Ecco la mia proposta:

bomboniera foulardPer questa bomboniera ho utilizzato:

  • un piccolo foulard 50×50 cm rosso (di fantasia simile a quella che vedete in foto o comunque con un bordo contrastante)
  • un nastrino
  • una gerbera rossa di stoffa
  • i cinque confetti avvolti nel tulle (ho usato quelli bianchi perchè avevo solo questi in casa, ma ovviamente ci vorranno i tradizionali confetti rossi)

tutorial bomboniera foulardProcedimento:

  1. Stendere il foulard con il rovescio rivolto verso l’alto e posizionare i confetti come mostrato in foto
  2. Piegare il lato sinistro (AC) del foulard sopra i confetti
  3. Piegare verso il centro anche il lato destro (BD)
  4. Ripiegare verso il centro lo stesso lato (BD)
  5. Ripetere ancora una volta la piega
  6. Piegare a metà il foulard mantenendo ben visibili le pieghe appena fatte
  7. Chiudere il sacchetto con un nastro e, a piacere, completare con un fiorellino di stoffa

L’esecuzione delle pieghe, che potete vedere meglio nella foto che segue, metterà in evidenza la fantasia geometrica del foulard rendendo la bomboniera un po’ più ricercata e sicuramente diversa dai classici sacchetti cuciti (se poi deciderete di usare un furoshiki giapponese di tipo double face, il risultato finale sarà ancora più bello).

bomboniera foulard pieghe

Come potete notare, l’effetto sarà visibile sia sul davanti che sul retro della bomboniera:

fronte retro bomboniera foulard laurea

_________________________________________________________

Articoli correlati:

_________________________________________________________

Annunci

Come trasformare un foulard in un baschetto

21 Feb

Tra gli anni Cinquanta e Sessanta non era così insolito indossare il foulard sulla testa per tenere l’acconciatura sempre in ordine e al riparo dall’umidità e dal vento, anzi, era di gran moda! Le immagini delle mitiche Audrey Hepburn e Grace Kelly con i loro foulard sono diventate ormai un classico continuando ad essere, nonostante il passare del tempo, icone di stile ed eleganza.

Prendendo spunto da queste grandi dive scopriamo quindi moltissimi modi per trasformare un foulard in copricapi veri e propri: Audrey amava appoggiarlo semplicemente sui capelli piegandolo a triangolo e avvolgendolo sotto il mento, mentre altre note attrici, tra cui non dimentichiamo la nostra Sofia Loren, preferivano annodarlo dietro il collo per un look più semplice ma pur sempre d’effetto.

Generalmente si trattava di acconciature temporanee e se si desiderava togliere il foulard, questo si doveva per forza snodare. Eppure esiste un tipo di annodatura che ci consente di indossare più volte il nostro “cappello-foulard” senza doverlo ogni volta ricreare… l’effetto finale è molto simile ad un baschetto!

baschetto foulard senza cuciture - 1

… per farlo non ho dovuto ricorrere a nessuna cucitura…

baschetto foulard senza cuciture - 2

… mi è bastato fare quattro singoli nodi a un foulard di media grandezza (quello in foto è tra quelli allegati al libro “Foulard Creativi”).

Ecco qui il photo-tutorial:

tutorial baschetto foulard senza cuciture

Ovviamente è possibile utilizzare anche foulard più grandi e regolare la dimensione del basco aumentando o accorciando le lunghezze dei capi annodati, oppure è possibile impreziosirlo ulteriormente lasciando fuori un’estremità modellandola come una rosellina… insomma, largo alla fantasia e buon lavoro!

San Valentino: come piegare un tovagliolo a cuore

10 Feb

Per la festa degli innamorati ho deciso di mettere per un attimo da parte i nodi e le classiche pieghe per i furoshiki riscoprendo il più romantico degli origami: il cuore!

Non sarà però il tipico origami di carta, useremo infatti un quadrato di stoffa, un tovagliolo rosso che conterrà al suo interno un biglietto con una dedica.

Tovagliolo piegato a cuore

Ecco cosa occorre:

Piegare un tovagliolo a cuore: occorrente

  • un tovagliolo quadrato (di stoffa o di carta), meglio se rosso o con decorazioni a tema
  • un biglietto su cui scrivere una dedica (qualche idea: una busta fermata da un adesivo chiudibusta a forma di cuore, una cartolina vintage, un cartoncino sagomato a cuore)
  • una rosellina o un piccolo regalo (perchè no, anche un cupcake!)  da posizionare sopra il tovagliolo

A questo punto possiamo piegare il nostro tovagliolo, proprio come se fosse un origami (vi consiglio di cliccare sulla foto per ingrandirla):

Tovagliolo piegato a cuore: tutorial

  • per prima cosa pieghiamo a metà il tovagliolo
  • pieghiamo nuovamente a metà sempre nello stesso verso
  • a questo punto prendiamo il biglietto che abbiamo deciso di inserire nel tovagliolo e lo mettiamo al centro come mostrato in foto
  • copriamo il biglietto sollevando prima il lato sinistro del tovagliolo, poi quello destro, formando la base triangolare del cuore
  • ora modelliamo la parte superiore piegando internamente i quattro angoli
  • appoggiamo il fiore, o il regalino che abbiamo deciso di donare, sopra il cuore

Se il tovagliolo è abbastanza morbido non avrete alcun problema a fargli mantenere la forma, altrimenti vi consiglio di usarne uno di carta.

Sono sicura che la vostra anima gemella apprezzerà il pensiero… se poi glielo presenterete su un vassoio insieme a un bel caffè e qualche pasticcino per la colazione a letto, il risultato sarà assicurato ;-)

Tovagliolo piegato a cuore... buon San Valentino!

Bomboniere Fai da te: un vasetto di fiori avvolto in un Furoshiki

3 Gen

Come promesso, rieccomi qui con un tutorial fresco fresco per il nuovo anno ;-)

Qualche giorno fa ho ricevuto una mail da una lettrice che mi chiedeva un consiglio per realizzare con un foulard delle bomboniere un po’ particolari per il suo matrimonio. Già il mese scorso, la futura sposa ha pensato di piantare dei bulbi in alcuni vasetti di terracotta, per poi donarli, una volta fioriti, come bomboniere. Ora mancano i “sacchettini” in cui riporli…. “Il foulard può essere un’idea?

Beh, su Foulard Creativi in realtà, nel capitolo dedicato all’arredamento, avevo già accennato alla decorazione dei vasi con i foulard (trovate la foto di un vaso di orchidee nella photo gallery e la spiegazione della tecnica a pagina 71 del libro), ma in questo caso sarà forse più agevole una confezione con almeno un manico per poterla consegnare facilmente agli ospiti.

Ecco la mia proposta…

Bomboniera con Foulard: occorrente

Occorrente

Occorrente:

  • un vasetto di terracotta di 10-11 cm di diametro con un fiore di vostra scelta
  • un piccolo foulard 50×50
  • due mollette per il bucato
  • una clip o una classica mollettina di legno per decorazioni
  • un sacchetto portaconfetti di vostra scelta completo di biglietto

Importante! Prima di iniziare, vi do un piccolo consiglio… L’umidità del fondo del vaso potrebbe danneggiare il foulard! Per evitare macchie e brutti inconvenienti si può usare un sottovaso decorativo (che però comporterebbe una spesa aggiuntiva), oppure si può mettere sotto il vaso un po’ di cellophane.

…Bene, procediamo! ;-)

Tutorial Bomboniera/Furoshiki - Prima parte

1 - Posizionare il vaso al centro del foulard

Tutorial Bomboniera/Furoshiki - Seconda parte

2 - Fermare due capi del foulard con delle mollette

Tutorial Bomboniera/Furoshiki - Terza parte

3 - Annodare gli altri due capi

Tutorial Bomboniera/Furoshiki - Quarta parte

4 - Ora si possono togliere le mollette

Tutorial Bomboniera/Furoshiki - Quinta parte

5 - Arrotolare su se stesse le due estremità del foulard non ancora annodate, poi modellarle come roselline (la tecnica è spiegata in maniera più approfondita a pagina 33 del libro)

Tutorial Bomboniera/Furoshiki - Sesta parte

6 - Annodare con un nodo Ma Musubi gli altri due capi del foulard, formando un manico. Poi con una clip fissare al bordo del vaso il sacchetto portaconfetti completo di biglietto

Tutorial Bomboniera/Furoshiki - Settima parte

7 - Durante il ricevimento i manici di seta leggera potranno rimanere abbassati...

Tutorial Bomboniera/Furoshiki - Ottava parte

8 - Il manico si potrà appoggiare sul retro del vaso

Tutorial Bomboniera/Furoshiki - Nona parte

9 - Oppure, se lo stelo del fiore sarà abbastanza alto, si potrà appoggiare il manico su di esso mantenendolo alzato

Tutorial Bomboniera/Furoshiki - Decima parte

10 - Ecco la bomboniera pronta per essere donata alla fine del banchetto nuziale

Cosa ne dite? :-)

Se per caso avete qualche altra idea da suggerire, scrivetela qui nei commenti!

_________________________________________________________

Articoli correlati:

_________________________________________________________

Pacchetti natalizi con foulard e furoshiki – Seconda Parte

21 Dic

Il secondo tutorial natalizio è dedicato ai più piccini, i veri protagonisti di questa festa. Per loro ho pensato a un pacchetto semplice da realizzare, ma anche piuttosto intuitivo da disfare…. una grande caramella di stoffa ripiena di… beh, per quello ci penserà Babbo Natale ;-)

Furoshiki a caramella

Per questa volta potremo chiudere un occhio sulla forma del nostro pezzo di stoffa che andremo a usare, andrà infatti benissimo anche un rettangolo, quindi largo alla fantasia! In commercio si trovano bandane carinissime con i disegni dei cartoni animati preferiti dai nostri bambini, ma possiamo anche decidere di usare una tovaglietta natalizia o uno scampolo di tessuto dai colori vivaci.

Dimentichiamoci anche per un attimo la regola generale per posizionare l’oggetto nel furoshiki: questa volta non andrà allineato ad una diagonale del quadrato di stoffa, ma parallelamente ad uno dei lati (quello più lungo se avete un rettangolo).

Dopodiché possiamo avvolgere completamente il giocattolo, facendolo rotolare insieme al telo, e fermando, infine, le due estremità con due nodi semplici.

TUTORIAL Furoshiki a caramellaCome sempre il pacchetto può essere completato da un biglietto legato a uno dei nodi, oppure con qualche mollettina in tema natalizio.

______________________________________________________________________________

Articoli correlati:

______________________________________________________________________________

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: