Si possono applicare le tecniche di annodatura per furoshiki a teli rettangolari?

4 Lug

Abbiamo detto più volte che la condizione necessaria per creare le nostre borse furoshiki e i nostri pacchetti, è la forma quadrata del telo di partenza, esattamente come succede per gli origami di carta, eppure…

Pacchetto realizzato con una sciarpina rettangolare

… il pacchetto regalo che vedete in foto è stato realizzato avvolgendo una sciarpina in chiffon di seta, piuttosto lunga.

Piegandola in due ho per prima cosa risolto il problema della trasparenza e ho reso un po’ più gestibili le proporzioni del rettangolo di stoffa, poi, variando leggermente la tecnica illustrata a  pagina 37 del libro “Foulard creativi” per creare i fiori,  ho provato a ricoprire tutta la scatola, fermando poi il tutto molto saldamente (il pizzo è stato aggiunto solo in un secondo momento per un puro scopo decorativo).

In realtà non ho inventato nulla di nuovo ;-) Molte tecniche di annodatura per furoshiki sono facilmente adattabili anche ai rettangoli di stoffa, ovviamente cambiando o aggiungendo qualche passaggio.

In Giappone, questi versatili teli rettangolari, sono chiamati Tenugui, degli “asciugamani” tradizionali molto decorativi. Per farvi un’idea di cosa sto parlando potete dare uno sguardo a questo sito che presenta con molta chiarezza tutti i possibili usi: pulire, asciugare, avvolgere, coprire, decorare, offrire e augurare buona fortuna.

Ma passiamo alla pratica! Se siete curiosi di vedere un tenugui “in azione” vi consiglio quest’altro sito ricco di tutorial fotografici: http://wuhaonyc.com/how_to_use.ph

Non è difficile, basta provare e divertirsi ;-)

Alla prossima!

—–

Aggiornamento del 07/07/2011

Visto il successo di questo articolo sul tenugui, aggiungo qualche altro link interessante sempre sull’argomento, questa volta direttamente dal Giappone:

http://www.eirakuya.jp/tenugui/tenugui_4.html – come indossarlo, come confezionare pacchetti, bottiglie, libri, porta fazzoletti, e come creare un’utile tasca da appendere alla cintura dei pantaloni ;-)

http://www.noren-net.jp/fs/noren/c/tenugui_wrap
http://www.noren-net.jp/fs/noren/c/tenugui_gift
http://www.noren-net.jp/fs/noren/c/tenugui_fold – un altro sito giapponese con tutorial disegnati

http://www.pangea.jp/kyureki/b-kouza.html – ultimo link (ma forse il più originale). Non contiene tutorial, ma le foto sono abbastanza intuitive ;-) Tra i vari usi troviamo anche una bella borsa resistente e adatta al trasporto di oggetti pesanti.

2 Risposte to “Si possono applicare le tecniche di annodatura per furoshiki a teli rettangolari?”

  1. Susanna 6 luglio 2011 a 22:22 #

    mi son sempre chiesta come e’ iniziato tutto cio’ e perche’…il Giappone tramande usanze particolarmente antiche e di certo anche questa non sara’ proprio recente, tanto da diventare un’arte gentile e piena di gesti misurati e calcolati…insomma una vera sorpresa e questo pacchetto ha un’aria cosi’ bella che mi dispiacerebbe aprirlo!!
    Grazie Vale per questo dettaglio
    Susanna

  2. Valentina Sardu 7 luglio 2011 a 00:39 #

    Ciao Susy! Effettivamente il furoshiki ha origini antichissime.. pensa che le prime testimonianze si hanno intorno al 700 dopo Cristo! Inizialmente i nobili ne facevano un uso puramente cerimoniale durante i bagni nei templi, ma con il passare dei secoli, diffondendosi anche fra la gente comune, iniziò ad essere impiegato per la confezione e il trasporto di oggetti :-)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: